La pubblica amministrazione trentina investe nel capitale umano, attraverso la formazione continuativa e incentrata sui bisogni dei cittadini e la qualità dei servizi. Nella seduta di ieri, la giunta provinciale – su istanza del presidente – ha approvato il Piano di formazione 2017, che prevede un programma articolato di corsi di aggiornamento rivolti ai dipendenti provinciali al personale degli enti strumentali e del Consiglio provinciale.

Sono previste tre tipologie di formazione – programmata, su misura e individuale – con un investimento da parte della Provincia autonoma di Trento di circa 911 mila euro, di cui 130 mila per la formazione in materia di sicurezza del comparto scuola. I corsi saranno gestiti da Trentino school of management (Tsm) e vedono negli anni il continuo aumento del numero di iscritti.

Nella pubblica amministrazione moderna, la formazione del personale riveste un ruolo strategico perché rappresenta il miglior investimento futuro sul capitale umano. Attraverso aggiornamento e nuove conoscenze, ai dipendenti viene garantita la crescita professionale, così da far fronte alle esigenze di efficacia ed efficienza della pubblica amministrazione. Sulla base di queste considerazioni, la giunta provinciale ha approvato oggi il Piano della formazione 2017, affidandone l’esecuzione alla società Trentino School of Management (Tsm), ente strumentale della Provincia creato per la formazione permanente del personale.

Le metodologie utilizzate sostengono un’idea di formazione nelle sue diverse accezioni: permanente, di accompagnamento, di aggiornamento e di condivisione. Le iniziative sono svolte con modalità didattica in aula, FaD (formazione a distanza) e blended (mista: aula e formazione a distanza).
Per l’analisi del fabbisogno formativo i referenti della formazione, presenti in ogni dipartimento, hanno assunto il ruolo di facilitatori della rilevazione e raccolta dei fabbisogni espressi dalle strutture e dal personale. L’offerta formativa 2017 è rivolta ai dipendenti della Provincia autonoma di Trento, degli enti strumentali e del Consiglio provinciale.

Tre le tipologie di corsi di formazione previste per il prossimo anno: programmata, su misura (garantita sulla base delle esigenze registrazione all’interno della pubblica amministrazione trentina) e individuale (destinata a particolari figure professionali o a esigenze personali urgenti). In particolare, la formazione programmata contenuta nel Piano di formazione 2017 prevede più di 90 proposte formative è suddivise in specifiche aree tematiche: competenze manageriali; competenze giuridico-economiche; competenze trasversali; competenze digitali; competenze tecnico-specialistiche; salute e sicurezza (anche per il personale del comparto scuola) e benessere organizzativo.

Il piano ha registrato un costante incremento delle iscrizioni: oltre 20 mila nel 2016 (fino al 26 ottobre di quest’anno), rispetto alle 18 mila del 2015 e alle oltre 16 mila del 2014.

Nel 2015 sono state organizzate 173 diverse iniziative formative per un totale di 568 edizioni e di 4.795 ore di formazione. In particolare sono state erogate 3.933 ore per la formazione programmata e 862 ore per iniziative “su misura”. Il totale di partecipanti formati è stato di 14.156, per un totale 90.881 ore/uomo di formazione.

Commenti

commenti

CONDIVIDI