EPSON DSC picture

Tre anni senza infortuni: è questo il traguardo raggiunto nei giorni scorsi dal centro di macinazione Italcementi di Sarche di Calavino. Un importante risultato giunto qualche mese dopo aver “festeggiato” i 1000 giorni senza infortuni dell’impianto.

Un successo che testimonia il continuo impegno dell’azienda sul tema della sicurezza e che si concretizza grazie al coinvolgimento in prima persona di tutti i dipendenti.

Domenico Susca, Direttore dell’impianto, spiega così l’importante risultato: “La sicurezza è sempre stata di fondamentale importanza per Italcementi, ma dal 2000 l’azienda ha deciso di strutturare il proprio impegno sul tema promuovendo il progetto Zero Infortuni, con l’obiettivo di sviluppare una vera e propria cultura d’impresa in materia di prevenzione degli infortuni, con particolare attenzione al fattore umano e al coinvolgimento in prima persona di tutti i lavoratori”.

Italcementi da sempre si impegna perché la “Sicurezza sia uno stile di vita” per i propri lavoratori e per tutte le persone che operano nell’impianto. L’insieme delle iniziative intraprese da Italcementi ha portato, negli ultimi 15 anni, a una riduzione dell’indice di frequenza degli infortuni con assenza dal lavoro di oltre l’80%. Il risultato è frutto di un percorso strutturato che ha visto negli anni numerose azioni nell’implementare un innovativo
approccio globale, che attraverso i temi fondamentali della leadership, della motivazione, dell’organizzazione e degli standard per la sicurezza operativa ha coinvolto tutto il personale dell’azienda.

Commenti

commenti

CONDIVIDI