Se lo scorso anno solo il 33% degli italiani si sono concessi una vacanza estiva, quest’anno si prospetta, secondo i dati dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, un lieve aumento di coloro che non rinunceranno ad una pausa: il loro numero si attesterà, secondo le prime stime, al 35,2%, ovvero 21 milioni di italiani.

Molti sceglieranno modalità più economiche: in testa su tutte i soggiorni brevi, modalità di scambio e condivisione (sia della casa che del viaggio), nonché la tradizionale ospitalità presso amici e parenti.

“Un andamento ancora improntato alla cautela ed a un budget contenuto, da cui emerge il perdurare della situazione di difficoltà in cui vivono molte famiglie.” – affermano Emilio Viafora e Antonio Tanza, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

In tale contesto, del nostro consueto monitoraggio, emerge come il costo di una vacanza al mare per una famiglia tipo aumenti del +1,2% rispetto allo scorso anno.

Quest’anno, infatti, la tradizionale vacanza in una località balneare italiana di una settimana, per una famiglia composta da due adulti e due ragazzi (tra i 10 ed i 16 anni) che viaggia in auto costerà 3.777,10 €.

Insomma, le vacanze sono appena iniziate, ma già i primi vacanzieri fanno i primi conti su quanto verranno a costare.

Commenti

commenti

CONDIVIDI